Carbossiterapia

Postato in

 

CHE COS'E' LA CARBOSSITERAPIA

Per carbossiterapia si intende l'uso di anidride carbonica medicale (CO2) somministrata attraverso microiniezioni per via sottocutanea e intradermica grazie all'apparecchiatura "CDT Evolution", l'unica riconosciuta e autorizzata dai Ministeri della Salute nella Comunità Europea per essere in grado di garantire un'erogazione di gas controlata, sterile e personalizzata. 
Questo trattamento deve essere praticato esclusivamente da personale medico autorizzato.

COME AGISCE

Per la cellulite e le adiposità localizzate :
l'anidride carbonica inverte il processo di accumulo di "scorie" dovuto all'alterazione del microcircolo, in quanto iniettata localmente svolge un'azione vasodilatatrice, che permette al sangue di scorrere nuovamente nei capillari che si erano lentamente chiusi.
Inoltre aumenta il drenaggio venoso e linfatico e rompe le cellule adipose, permettendo al sangue di scorrere più rapidamente, ossigenando meglio i tessuti e smaltendo le "scorie" con conseguente riduzione del gonfiore.

Per il sovrappeso e l'obesità :
l'anidride carbonica è in grado di agire anche sul grasso, in quanto riesce a rompere la membrana degli adipociti (le cellule che costituiscono l'adipe), riattivando il processo metabolico dei grassi.
E' inoltre particolarmente indicata per ridurre il grasso negli uomini (es. le "maniglie dell'amore"), in quanto il grasso maschile è meno "stabile" di quello femminile, ed i risultati si ottengono molto rapidamente.

Lassità cutanee :
I primi risultati sono già visibili dopo poche sedute; migliora la qualità ed il colore della pelle, aumenta l'elasticità della cute che risulta dopo il trattamento più tonica e rivitalizzata.

Smagliature e cicatrici :
Le strie rosse recenti e post-parto venngono risolte in modo definitivo dopo poche sedute di carbossiterapia.
Le smagliature datate e le cicatrici di varia natura, pur non scomparendo, migliorano significativamente.

 

Bibliografia:

B.R.Hartmann, E.Bassenge and M.Pittler, Effect of Carbon Dioxide-Enriched Water and fresh water on the cuteneous microcirculation and oxygen tension in the skin of the foot; Angiology, (1997) vol.48

E.Savin, O. Bailliart, P. Bonnin Et All., Vasomotor effects of transcutaneous CO2 stage II periphearal occlusive arterial disease; Angiology vol.46, (1995)

B.Hatmann, E.Bassenge, M.Hartmann, Effects of serial percutaneous application of carbon dioxide in intermittent claudication: result of a controlled trial.; Angiology vol.48, (1997) 

D’Aniello, C.Brandi, P.Lattarulo, B.Bosi, L.Grimaldi, Unità Operativa di Chirurgia Plastica, Università degli Studi di Siena; Il ruolo della carbossiterapia nella strategia terapeutica della Lipomatosi Multipla Simmetrica; Rivista Italiana di Chirurgia Plastica vol.31,fasc.4, 265-269(1999)

Brandi C. , D’Aniello C. ,Grimaldi L., Bosi B., Dei I., Lattarulo P., Alessandrini C.; Unità Operativa di Chirurgia Plastica, Università degli Studi di Siena Policlinico LeScotte Italy; Carbon Dioxide Therapy in the Treatment of Localized Adiposities: Clinical Study and Histopatological Correlations. Aesthetic Plastic Surgery (2001) May-Jun;25(3):170-4

Brandi C, Grimaldi L, Bosi B, Dei I, Malatesta F, Caiazzo E.; Unit of Plastic Surgery-University Study of Siena. The Role of Carbondioxide Therapy as a Complement of Liposuction The XVI Congresss of ISAPS may 26-29 (2002) Istanbul

 

Copyright © 2012 Dietology Health Center. Tutti i diritti riservati. Designed by Kelevra Web Agency Torino

Per offrire un'esperienza di navigazione migliore, questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra cookie policy.