Tumori: 27 alimenti per la prevenzione del cancro

Tumori: 27 alimenti per la prevenzione del cancro

Scritto da dhc. Postato in Area Dietologica

Uno dei modi migliori in assoluto, per prevenire il cancro è quello di avere una dieta sana ed equilibrata. Sembrerebbe, infatti, che un terzo delle persone ammalate di tumore abbiano contratto la malattia per non aver osservato un regime alimentare salutare. La Cancer Cure Foundation, una delle più note organizzazioni per la lotta contro il cancro al mondo, ha deciso di pubblicare una lista di alimenti che aiutano nella prevenzione. I cibi elencati sono 27 diversissimi fra loro, come a significare che per tenere lontano questo male uno dei segreti sia variare il più possibile quello che si mette sotto i denti.


 

Broccoli, cavoli e cavolfiori

Hanno una componente chimica chiamata indolo-3-carbinolo in grado di combattere il cancro al seno. I broccoli, inoltre, hanno anche il sulforano fitochimico, un perfetto alleato per la prevenzione del cancro al colon-retto. Capitolo a parte merita la glucorafanina. Questa sostanza aiuta ad inibire la crescita di tumori. Il Dipartimento di Agricolutra Americano ha, addirittura, studiato 71 tipi di piante di broccoli e ha dedotto che più il broccolo è amaro più è ricco in glucorafanina.

Carote

Aiutano a prevenire una vasta gamma di tumori, tra cui: polmoni, bocca, gola, stomaco, intestino, vescica, prostata e mammella. C’è da dire, però, come alcune ricerche abbiano indicato proprio nel beta-carotene (sostanza presente nella carota) una causa del cancro, ma queste non hanno dimostrato per nulla la relazione con il normale consumo di carote. Per trovare un nesso si dovrebbe arrivare ad ingerire una quantità pari di 2 o addirittura 3 chili di carote al giorno cosa decisamente impossibile. L’istituto Danese di Scienze Agrarie (DIAS) ha trovato un ulteriore sostanza protettiva: il falcarinolo. Questa ricerca ha studiato la reazione delle cellule tumorali isolate quando sono messe a contatto con il falcarinolo. Il risultato è che le cellule crescono più lentamente. Il falcarinolo  però, è molto sensibile al calore. Dovete evitare di cuocere le carote, se volete che sia presente questa componente.


 

Funghi

Sembrerebbero aiutare l’organismo a combattere il cancro e a migliorare le funzioni del sistema immunitario. Contengono, infatti, un polisaccaride chiamato lentinano che attacca le cellule cancerose che in tal modo si moltiplicano più lentamente.


 

Avocado

Sono ricchi di glutatione, un potente antiossidante che attacca i radicali liberi nel corpo. Sono, inoltre, più carichi di potassio delle banane e hanno anche un’alta percentuale di beta-carotene. Diversi scienziati ritengono che questo frutto possa essere un utile coadiuvante nel trattamento dell’epatite virale.

Alghe

Contengono proteine, vitamina B12, fibre, clorofilla, nonché importanti acidi grassi che possono aiutarci nella lotta contro il cancro al seno. Hanno, inoltre, un’alta concentrazione di minerali come potassio, calcio, magnesio, ferro e iodio.

Patate dolci

Contengono proprietà antitumorali che proteggono il DNA da sostanze chimiche cancerogene al di fuori della membrana nucleare.

Peperoncini Jalapeños

Questo peperoncino, originario del Messico, ma diffuso anche in Europa, contiene una sostanza chimica – la capsaicina – con proprietà antiossidanti.

Fichi

Uno studio dei ricercatori dell’Istituto di Fisica e Chimica dell’Università di Tokyo ha eletto questo frutto come uno dei più efficaci nel ridurre il rischio di tumori. Negli Stati Uniti d’America, invece, il Dipartimento dell’Agricoltura ha dichiarato che i fichi contenendo un'alta percentuale di vitamine A e C, calcio, magnesio e potassio.

Pompelmi

Come un po’ tutti gli agrumi, contengono monoterpeni: sostanze che aiutano a prevenire il cancro spazzando via agenti cancerogeni fuori dal corpo. Alcuni studi hanno dimostrato che il pompelmo può inibire a proliferazione delle cellule del cancro al seno. Contiene, inoltre, vitamina C, beta-carotene e acido folico.

Uve

Sono fonti di resveratrolo, un fenolo con proprietà antiossidanti, capace di ridurre la crescita delle cellule tumorali. Contengono anche l’acido ellagico, un composto che blocca gli enzimi necessari per le cellule tumorali, rallentandole.

 

Papaia

Ricca di vitamina C. Questo frutto tropicale contiene anche la folacina, sostanza che ha dimostrato di ridurre al minimo la displasia cervicale e alcuni tumori.

Lamponi

Contengono molte vitamine, composti vegetali e antiossidanti conosciuti come gli antociani che possono eludere la formazione del cancro. Secondo una recente ricerca, riportata dal Cancer Research, si è affermato che i lamponi neri possono contrastare il cancro al colon e all'esofago.

Pomodori

Contenendo il licopene, un antiossidante che attacca le molecole di ossigeno o radicali liberi, è un ortaggio ottimo per la prevenzione del cancro. Sembrerebbe, inoltre, che più viene coltivato in un clima caldo e più la percentuale del licopene presente aumenti. Ricchi anche di vitamina C.

Lino

Contiene lignano, sostanza antiossidante capace di bloccare e reprimere i cambiamenti cancerosi dell’organismo. Ricco anche di Omega 3 e acidi grassi che aiutano a prevenire il cancro al colon e malattie cardiache

Noci

Sopprimono la crescita dei tumori per merito dell’alta presenta di quercetina. Una sua qualità, chiamata volgarmente Noce del Brasile, contenendo selenio, è ottima per la prevenzione del cancro alla prostata.

aglio

Aumenta l’attività delle cellule immunitarie e contribuisce a rompere le sostanze che potrebbero causare il cancro. Uno studio fatto dall’Università della North Carolina, ha riportato che persone consumatrici abituali di aglio hanno una percentuale nettamente inferiore riguardante il rischio di cancro allo stomaco. Si ritiene, infatti, che abbia effetti antibatterici nei confronti di un batterio chiamato Helicobacter Pylori: un parassita dello stomaco, causa principale del cancro nell’organo.

Rosmarino

Contribuisce ad aumentare l’attività degli enzimi di disintossicazione. Un estratto di rosmarino, chiamato carnosol, inibisce lo sviluppo di tumori alla mammella e alla pelle.

Tapioca

Questo amido, derivato dal tubero, è una pianta che se assunta da tenera età può aiutare la non formazione di melanomi. Il suo utilizzo alimentare è prevalentemente sotto forma di farina.

Curcuma

Fa parte della famiglia dello zenzero, e come per esso, si crede abbia proprietà medicinali, inibendo la produzione dell’infiammazione correlata all’enzima ciclo – ossigenasi 2 (COX-2), i cui livelli sono normalmente elevati in alcuni malattie infiammatorie e tumori.

Vino Rosso

Contenendo polifenoli aiuta a proteggere all’infezione di diversi tipi di cancro. I polifenoli sono potenti antiossidanti che aiutano a neutralizzare patogeni radicali liberi. Contenendo anche alcol etilico deve essere consumato con moderazione. Non superare le tre unità al giorno e comunque stare entro le 14 unità settimanali. "UNA UNITA' ALCOLICA CORRISPONDE A 100 ML. DI VINO".

I Prodotti della Soia

Il latte di soia o il tofu contengono diversi tipi di fitoestrogeni. Gli estrogeni, in generale, prevengono la malattia sia al seno sia alla prostata, bloccando e sopprimendo i cambiamenti cancerosi.

Arance e Limoni

Contengono il limonene, stimolante che abbatte le sostanze che causano il cancro.

Tè Verde e Tè Nero

Contiene antiossidanti, alcuni noti come polifenoli (catechine), che sembrano impedire alle cellule tumorali di dividersi. Il tè verde è il migliore. Secondo un rapporto nel numero di luglio 2001 del Journal of Cellular Biochemistry, i polifenoli che sono abbondanti nel tè verde, possono proteggere contro diversi tipi di cancro: allo stomaco, al polmone, al colon, al retto, al fegato e al pancreas.
 

 

 


Fonte: http://www.cancure.org/

Copyright © 2012 Dietology Health Center. Tutti i diritti riservati. Designed by Kelevra Web Agency Torino

Per offrire un'esperienza di navigazione migliore, questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra cookie policy.